Discografia

Dalla musicassetta al cd…

Sempre in attesa dell’agognato Grande Salto. Chissà se mai arriverà?

2017 – Sulla Bocca Di Tutti

2016 – Carnàla

2006 – Fronte del Bastimento

2005 – Demo tapes

1996 – Note silenziose

1994 – Scuoti la testa

1988 – Live

1988 – Graffiti

1987 – Mulini a vento

1986 – Axolotl

1984 – 1964-1984

 

Dubois nasce a Cagliari ed inizia a comporre le sue prime canzoni, colpito in modo particolare da Edoardo Bennato. Nel 1981 ottiene un’audizione presso la RCA di Roma, e si trasferisce nella capitale. Dal 1983 è iscritto alla SIAE come compositore melodista non trascrittore e autore della parte letteraria. Il suo itinerario musicale si snoda dal rock al blues, con virate verso la ballata melodica. Nel 1984 realizza il suo primo demo-concept 1964/1984, libera rilettura di 1984 di George Orwell. Nell’aprile-maggio 1985 viene recensito su Ciao 2001 nella rubrica La mia banda suona il rock. È poi la volta di Axolotl, demo-concept datato 1986. Nel gennaio ‘87 partecipa al Folkstudio giovani, ottenendo un ottimo riscontro tra il pubblico e gli addetti ai lavori. Nello stesso anno realizza il terzo demo Mulini a vento, e quindi partecipa alla rassegna musicale del Teatro Clemson di Roma. L’anno 1988 vede la realizzazione di Graffiti e Live. Quest’ultimo con esecuzioni live di brani tratti dai precedenti lavori. Nel 1989 grazie a Stefano Corato -direttore artistico dell’allora RCA di Roma– realizza una produzione contenente due brani completamente riarrangiati, tratti da Graffiti.

Nel 1994 realizza Scuoti la testa… ed altre storie, e nel giugno ‘96 Note silenziose, lavoro che ottiene il “battesimo digitale” al Blu Lab di Carlo Delicati. Nell’ottobre 1998 fonda i Falsi d’Autore, un progetto che mira a riproporre la migliore produzione musicale italiana nella ricerca fedele delle atmosfere originali. Nel maggio 2000 produce Fragili fortezze brano interpretato da Francesca Salvador che partecipa a: Festival degli sconosciuti, Premio Mia Martini, Festival di Velletri. Nel 2001 la collaborazione con Carlo Delicati sfocia nella produzione di Canzone dell’assenza, interpretata da Francesca Ferrato. Nel 2003 il progetto Falsi d’Autore innesta la parte ritmica mancante, e nasce La Torre di Babele, live-act dedicato a Edoardo Bennato.
La cover band viene apprezzata in prestigiosi locali capitolini ed in numerose piazze italiane, in perfetta simbiosi con il repertorio di Dubois.

Il 2 febbraio 2005 Edoardo Bennato e le Edizioni Musicali Cinquantacinque Srl riconoscono i Falsi d’Autore come cover band ufficiale dell’artista napoletano. Completa la realizzazione della compilation Demo tapes, contenente brani riarrangiati e nuove canzoni. Dall’incontro con i fans di Bennato nasce la collaborazione con Gianni Catani, filmaker romano che per la colonna del suo cortometraggio In regola sceglie -affiancandoli- brani di Edoardo Bennato e Dubois. Nel 2007 è ospite nei live dei musicisti di Edoardo Bennato, tra cui i Blue Stuff di Mario Insenga, Gennaro Porcelli (leader degli Highway 61 e attuale chitarrista di Edoardo Bennato), e dei fratelli Gennaro e Giuseppe Scarpato, componenti degli Hill Side, altra storica band del rocker napoletano. Nel novembre dello stesso anno inizia anche la collaborazione con Studio Emagine di Alessandro Fusto e Valentina Bellotto, giovani professionisti del campo video-cinematografico, che affiancano Dubois e la tribute band bennatiana producendone le performances live e in studio. Per tre edizioni (2010, 2011, 2013) vince il Premio della Critica per il miglior testo all’interno di Cantiamo la Vita, rispettivamente con OrcoGentile, Apri le tue mani e Canzone dell’assenza.

L’8 giugno 2013 si realizza un sogno inseguito fin da bambino: con Libera musica in libere teste apre il live di Edoardo Bennato all’interno della IX edizione del Festival Biblico a Vicenza, nello splendido scenario di Piazza dei Signori. Nell’agosto 2014 partecipa a Suoni Di Marca, prestigiosa rassegna musicale veneta. A giugno 2015 è tra i venti finalisti di Vicenz@Net Music.

Nel 2016 due nuove, significative tappe artistiche: la collaborazione con il regista Vittorio Vespucci per la colonna sonora del documentario Con il cuore, oltre il buio, un progetto dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – Sezione di Vicenza e la composizione di Carnàla, brano ispirato all’omonimo quadro di Dino Vaccaro e ad alcuni versi di Alessio Di Giovanni sui piccoli schiavi-minatori delle Zolfare siciliane di inizio ‘900.

Dal dicembre 2016 al febbraio 2017 frequenta il CET (Centro Europeo Toscolano) la scuola di Mogol, conseguendo il diploma di autore di testi per la musica pop. Il 29 marzo 2017 la pubblicazione del 1°, vero, sudatissimo, ambizioso lavoro: Sulla Bocca Di Tutti.